Finalmente mare! Finalmente posso tirare fuori il costume! Sono finalmente approdata sull’isola di Holbox, la perla selvaggia dello Yucatán. Mi cospargo di crema solare, non vedo l’ora di tuffarmi in acqua, mi catapulto in spiaggia e… il mare non c’è!
È così che comincia il mio viaggio alla scoperta di Holbox!


Sai come pronunciare Holbox?
Come raggiungere Holbox?
Quando andare?
Come raggiungere il porto di Chiquilá?
Cash o carta di credito?
Qualcuno ha detto Z-A-N-Z-A-R-E?
Non fare nulla!… Dico sul serio!


Il perfetto mix di relax, bel tempo e fascino bohémien, questi sono gli ingredienti di Holbox, il cuore pulsante della riserva naturale Yum Balam. Un’isola spensierata dove l’unico ritmo che ti guida è quello della natura, una realtà per pochi, da vivere a piedi scalzi e senza orologio alla mano.

Qui il tempo sembra essersi fermato, non ci sono macchine, solo golf car e biciclette che si destreggiano in maniera disinvolta tra le stradine dissestate di sabbia battuta.

Holbox: la perla selvaggia dello Yucatán

I murales di Holbox | © Marialaura De Rosa

A saltare subito all’occhio su quest’isola sono le pareti di edifici, ristoranti e viuzze, dipinte con giganteschi e coloratissimi murales raffiguranti volti e animali marini. Ogni angolo è un vero tripudio di colori!

Tra un pisolino sull’amaca e qualche spinta sull’altalena vista mare, attendo la bassa marea. Quando l’oceano si ritira, lo scenario cambia drasticamente, dall’acqua cristallina riaffiorano chilometri di spiaggia bianca, piscine naturali, stelle marine, pesci e molluschi che attirano uccelli di ogni genere.

Holbox la perla selvaggia dello Yucatan. Una passeggiata durante la bassa marea a Holbox in Messico

A passeggio durante la bassa marea | © Marialaura De Rosa

Sai come pronunciare Holbox?

Holbox in lingua Maya significa ” buco nero “… e al contrario di quanto pensi, la X i messicani la pronunciano SH.
Ho impiegato circa 24h per pronunciarla bene… H-O-L-B-O-S-H.

Isola di Holbox in Messico

Punta Cocos | © Marialaura De Rosa

Come raggiungere Holbox?

Per raggiungere l’isola di Holbox dovrai prendere un traghetto dal porto di Chiquilá. Non è necessario l’acquisto anticipato del biglietto, potrai farlo tranquillamente al tuo arrivo e saltare sul primo ferry disponibile.
Compagnie che effettuano la tratta: 9 Hermanos o Holbox Express
Costo: 200 Mxn
Orari: partono traghetti ogni ora
Durata: 20min

Ti consiglio anche di contattare Flights Holbox, una compagnia che effettua voli privati da e per Holbox. Sono Cessna da 6, da 9 e da 12 posti… e con un pizzico di fortuna quest’opzione potrebbe rivelarsi più economica del minivan privato per Chiquilá.

Quando andare?

Il periodo migliore per goderti l’isola di Holbox va da Dicembre ad Aprile, ovvero durante la stagione secca.

Da Maggio a Novembre, nonostante faccia caldo, si è in piena stagione delle piogge, con brevi ma frequenti rovesci. MA… questo corrisponde anche al periodo ideale per una nuotata in compagnia del pesce più grande del pianeta, lo squalo balena.

Come raggiungere il porto di Chiquilá?

Minivan Privato
Questo è in assoluto il modo più rapido e confortevole per raggiungere Chiquilá, attraverso piccole cittadine e villaggi immersi nella giungla.
Costo: 250 Usd
Durata: 2h 30min ore da Tulum / 2h da Cancun

Bus locale ADO da Cancun o Tulum
Altrettanto gettonati sono i viaggi operati da ADO, in assoluto la modalità più economica per raggiungere il porto di Chiquilá. Se stai prendendo in considerazione quest’opzione, ti consiglio di prenotare quanto prima.
Costo: 220 / 300 Mxn

Durata: Da Tulum 4h ( cambio a Cancun o Playa del Carmen)
Da Cancun 2h 30min ( bus diretto )

Cash o carta di credito?

Un tempo sull’ isola di Holbox non c’erano ATM… oggi questo è solo un ricordo lontano!
Ne ho contanti almeno 5 solo in centro, percorrendo a piedi la Calle Tiburon Ballena.

Inutile spiegarti le commissioni che ti applicano ad ogni prelievo ( dal 4 al 10% ) e le maggiorazioni di prezzo che subisci se decidi di pagare il tuo conto con carta ( 3 al 6% ). Lo so non è giusto, ma funziona così!

C’è anche un ufficio di cambio, ma questa è solo un opzione d’emergenza ” just in case”… tasso terribilmente basso.

Soluzione? Viaggia con i contanti!

Qualcuno ha detto Z-A-N-Z-A-R-E?

Vi ricordate il gioco ” unisci i puntini” sulla settimana enigmistica? Ti chiedi se sia un gioco quando al mattino ti specchi e ti ritrovi decine di punture in ogni dove!
Queste non sono zanzare normali, sono fameliche… quando si attaccano sono peggio delle sanguisughe!

Metti in valigia:
Repellente tropicale Jungle Molto Forte
Se odi il prurito notturno ti consiglio di provare questo dispositivo elettronico Bite Away

Non fare nulla!… Dico sul serio!

Non iniziare il tuo viaggio da qui! L’atmosfera “chill out” di questo posto nuoce gravemente la salute!

L’isola di Holbox dev’essere la tappa finale del tuo viaggio, il posto in cui staccare finalmente la spina, il luogo dove spiaggiarti dimenticando le traversate notturne in autobus, la pioggia e il freddo beccato nell’entroterra messicano.

In questo paradiso la cosa più impegnativa sarà convincere il tuo corpo ad alzarsi dall’amaca per andare al chiringuito a ordinare un cocco fresco.

Attendi la bassa marea per passeggiare da Punta Mosquito a Punta Cocos e scoprire coloratissime stelle marine, aironi a caccia sul letto dell’oceano, sotto l’occhio vigile di pellicani bruni.

Feliz Viaje!