Ancora faccio fatica a crederci, il sogno di una vita che diventa realtà, dopo un’infanzia trascorsa davanti alla TV a guardare le avventure del coraggioso Flipper.


Dove si trova la barriera di Sataya? Come posso raggiungerla?
Quanto costa quest’esperienza e cosa include?
Cosa non include?
Cosa portare?

Video


Nuotare con i delfini in Egitto è possibile, un vero e proprio tête-à-tête con uno dei mammiferi più belli e intelligenti al mondo, un tuffo per sentirsi parte integrante del loro habitat naturale, tra danze,  giravolte ed emozionanti fischiettii.

Nonostante fosse un sogno, il pensiero di farlo in acquari o delfinari non mi aveva mai sfiorato il cervello, desideravo un qualcosa che mi facesse sentire ” un ospite a casa loro“, e per una volta non il contrario. E così per caso, come accadono tutte le cose belle, mentre passeggiavo sulla spiaggia di Abu Dabbab mi sono imbattuta in un coloratissimo tabellone illustrativo di un centro immersioni. Sono rimasta per diversi minuti a fissarlo, come rincretinita, forse con tanto di bocca aperta…  un concentrato di informazioni e fotografie di creature marine.

È nata così quest’avventura, e l’indomani mattina alle 5.00 ero in strada ad attendere il transfer per il porto di Hamata, punto di partenza per Sataya Reef, una secca in pieno mare aperto, un luogo spesso popolato da branchi di delfini.

Il tragitto per raggiungere la barriera non è dei più tranquilli, soprattutto se c’è vento forte, e mentre venivo sballottata a destra e a sinistra cercavo di mantenere basse le mie aspettative, perché per fortuna nessuno ha il potere di garantire la loro presenza al 100%, è solo questione di… fortuna!

Nuotare con i delfini in Egitto

Il nostro arrivo a Sataya Reef

Dopo qualche ora di navigazione finalmente intravediamo un tratto di mare turchese ” è quella Sataya Reef “. La temperatura dell’acqua non è male, ma il vento è fastidioso, per cui decido di indossare la muta. Di tanto in tanto vedevo spuntare qualche pinna, pochine rispetto a quelle che mi aspettavo di vedere.

Saltiamo a bordo del gommone e cerchiamo di avvicinarci alla barriera, pinne, maschera, boccaglio e gopro on… 3… 2… 1…

Sataya Reef Marsa Alam nuotare con i delfini

Circondata da centinaia di delfini

Non credevo ai miei occhi, avevo il cuore che batteva all’impazzata, ero circondata da centinaia di delfini, grandi e piccini. Sapevo che stavo assistendo ad uno spettacolo unico, che avrei custodito per sempre con me, erano eleganti, lucidissimi e perfettamente sincronizzati tra loro.

Nuotare con i delfini a Marsa Alam in Egitto

Il paradiso all’improvviso

nuotare con i delfini a Marsa Alam in Egitto

Così meravigliosamente perfetti

Ricordo di essermi fermata per qualche istante ad ammirarli, sentivo solo il mio respiro e il loro richiamo, una sorta di fischio, delicato ed emozionante ” chissà cosa si stavano dicendo! “.
Se entri nel loro habitat in punta di piedi, vedrai che i più curiosoni si avvicineranno a pochissimi centimetri da te!

Una scena in particolare che custodirò nel mio cuore? I più piccoli che nuotavano sotto la pancia della propria mamma,  ma d’altronde la mamma è pur sempre la mamma, anche nel mondo animale, pronta a sacrificare la propria vita per proteggere il proprio cucciolo.

Nuotare con i delfini

L’amore materno… nel mondo animale

Quando le cose nascono così per caso, quando parti all’avventura e non hai aspettative puoi soltanto sorprenderti. Il mondo è stupendo, aspetta solo noi per essere esplorato, ma facciamolo con rispetto, perché è fragile… va protetto!

Dove si trova la barriera di Sataya? Come posso raggiungerla?

Questa barriera corallina si trova a largo del porto di Hamata ( da Marsa Alam dista circa 1h 30min ). Dopo circa 3 ore di navigazione ( dipende dalle condizioni del mare ) si arriva a Sataya Reef.

Io mi sono affidata al centro immersioni Blue Ocean Diving Center, un centro PADI situato sulla spiaggia di Abu Dabbab a Marsa Alam. Il personale a bordo della loro imbarcazioni è molto preparato, forniscono una serie di regole nel rispetto e la protezioni di questi animali, cosa molto apprezzata!

Quanto costa quest’esperienza e cosa include?

Quest’escursione costa 60 Euro a persona, costosa rispetto ai prezzi di mercato egiziani, ma l’esperienza è impagabile!

Include:

– Servizi di pick up da/per l’hotel
– Trasporto con minivan dotato di aria condizionato per il porto di Hamata
– Guida parlante inglese durante il tour.
– 2 soste di snorkeling durante il tour
– Pranzo a bordo
– Maschera e boccaglio ( muta a pagamento 6 Euro )
– Bevande analcoliche

Ovviamente nessuno ti assicura di incontrarli al 100%, quindi… aspettati il meglio, preparati al peggio e sii pronto a sorprenderti.

Cosa non include?

– Fotografo ( generalmente sono fotografi molto preparati, abituati a nuotare in apnea per scattare foto migliori in compagnia di queste magnifiche creature – il nostro fotografo a bordo chiedeva 35 Euro per foto e video )
– Tassa per accedere all’aerea protetta ( 2 Euro a persona )

Cosa portare?

– Munisciti di tanta e santa pazienza
– Lascia a casa le tue aspettative, questo non è un parco zoologico
– Pastiglie per il mal di mare ( Consigliatissima: Xamamina )
– Muta, boccaglio, maschera e pinne ( io preferisco sempre le mie personali )
– Protezione solare
– Gopro

Video

E come ciliegina sulla torta… il video! Un immersione nell’acquario più grande del mondo, il Mar Rosso!